Laboratorio Virtuale

Questo sito ospita le applicazioni e la documentazione relativa al progetto Laboratorio Virtuale dei dipartimenti di Fisica e Astronomia, Matematica, Informatica-Scienza e Ingegneria dell'Università di Bologna.

Il progetto si pone l'obiettivo di fornire un nuovo strumento a supporto alla didattica e allo studio.
In particolare fornisce una macchina virtuale con preinstallata la nota distribuzione Debian GNU/Linux configurata con strumenti specifici agli scopi del laboratorio.

Servizi offerti dal Laboratorio virtuale:

  • Ambiente uniforme di sperimentazione La macchina virtuale garantisce agli studenti di poter avere sul proprio portatile o computer di casa lo stesso sistema operativo e gli stessi programmi a cui hanno accesso nei laboratori dei dipartimenti. Inoltre fornisce al professore la garanzia che gli studenti abbiano a disposizione la stessa versione degli stessi programmi. La disponibilità di accedere ad un vasto repertorio di software libero garantisce la libertà di sperimentare e studiare senza incorrere in problematiche relative a copyright, brevetti e licenze.
  • Distribuzione di software e materiale didattico Tramite l'applicazione web CPKG i professori possono creare app da distribuire agli studenti. Il meccanismo delle app è analogo a quello delle applicazioni per cellulari e tablet. Il professore crea un'app in cui inserisce il materiale didattico che vuole distribuire agli studenti e i programmi che vuole far loro utilizzare. Una volta creata l'app il professore potrà renderla disponibile agli studenti sempre mediante l'applicativo CPKG. Gli studenti potranno installare le app create dai professori mediante l'applicativo Synaptic installato dentro la macchina virtuale.
  • Connessione VPN La macchina virtuale viene fornita con la possibilità di connettersi in vpn con la rete del laboratorio. Questo significa che da qualsiasi rete si acceda ad internet, quindi anche tramite ALMAWIFI o la rete di casa, è possibile "far credere" alla macchina virtuale di trovarsi in laboratorio. In questo modo si può avere accesso alle stampanti e ad eventuali servizi forniti unicamente in laboratorio.
  • Spazio di memorizzazione condiviso (attualmente non disponibile.).

Lezione interattiva (in fase di sviluppo)

Una copia della macchina virtuale utilizzabile dagli studenti e dai docenti sui loro portatili può essere eseguita lato server per lo svolgimento di lezioni interattive fra docenti e studenti. In sostanza viene fornita la possibilità di collegarsi alla macchina virtuale lato server mediante il protocollo VNC.
L'accesso alla macchina virtuale potrà avvenire simultaneamente da diversi computer distinti in modo da permettere l'accesso contemporaneo a studenti e docenti. Si forniscono due modalità di accesso: interattiva e visualizzazione.
La modalità interattiva permette di utilizzare la macchina virtuale e i programmi al suo interno in piena autonomia.
La modalità visualizzazione consente solamente di visualizzare la macchina virtuale come se si stesse assistendo ad un filmato.
Risulta quindi possibile per il docente svolgere esercizi in aula tramite il suo portatile e rendere partecipi gli studenti dalla loro postazione portatile permettendogli l'accesso in una delle due modalità.

Evoluzione

  • Il 22 maggio 2012 si è tenuta una prima presentazione del Laboratorio Virtuale.
    I lucidi di tale presentazione sono scaricabili qui;
  • L' 8 ottobre 2012 si è tenuta una presentazione sull'utilizzo del Laboratorio Virtuale durante il corso di Programmazione del corso di laurea in Informatica per il Management.
    I lucidi di tale presentazione sono scaricabili qui;
  • Slide di presentazione per il corso di Sistemi Operativi 2013/14.
    Scaricabili qui.
  • Attualmente la macchina virtuale è debian stretch.

Guida

Il laboratorio virtuale consiste in una macchina virtuale con installato il sistema operativo Debian GNU/Linux configurata per offrire strumenti aggiuntivi per adempiere ai suoi fini universitari.

Per utilizzare il virtlab è necessario installare il software open source Oracle VM VirtualBox e scaricare l'immagine della macchina virtuale.

Una volta avviato il programma VirtualBox aprite il menu `file` e scegliete `importa applicazione virtuale`. Quindi selezionate il file che avete scaricato e che contiene la macchina virtuale.

Chi fosse interessato ad approfondire l'uso di virtualbox può seguire il manuale ufficiale a questo indirizzo www.virtualbox.org/manual.
Potete anche fare riferimento all'ottimo articolo di Salvatore Aranzulla: Come usare VirtualBox.